consulentefidato.it

Vuototecnica Newsletter
Follow us on Twitter
let's meet on facebook
Keep in touch on Linkedin
Vacuumdaily.com
Vacuumdaily.net
YouTube Vuototecnica Channel

Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari serie GVMM – Generalità

Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari serie GVMM – Generalità

I generatori di vuoto multifunzione modulari sono vere e proprie unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Di spessore e peso ridottissimi, in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere assemblati a uno o più moduli intermedi MI, mediante viti; l’originale sistema di connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consente di comunicare tra loro, senza l’impiego di collettori esterni.
Il sistema modulare così concepito consente di aumentare il numero delle unità di vuoto autonome, in funzione delle proprie esigenze.
Si possono, infatti, ordinare il generatore di vuoto multifunzione e i moduli intermedi, nel numero e con le portate desiderate, già assemblati tra loro, oppure, assemblare uno o più moduli intermedi al generatore GVMM già installato sull’automatismo, senza apportare modifiche sostanziali.
I generatori di vuoto GVMM sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato con coperchio, all’interno del quale sono assemblati gli eiettori multipli silenziati e ricavate le camere di vuoto e le connessioni per l’alimentazione dell’aria compressa. Esternamente sono invece assemblati:
- Una microelettrovalvola per l’alimentazione dell’aria compressa al generatore.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria d’espulsione.
- Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, idoneo a gestire l’alimentazione dell’aria compressa e fornire un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza.
- Un distributore in alluminio anodizzato o in plexiglas trasparente, con le connessioni per il vuoto, con integrati un filtro d’aspirazione facilmente ispezionabile e una valvola di ritegno, per il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica o aria compressa.
Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti (isteresi), consente un notevole risparmio di aria compressa.
Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria al generatore e, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto multifunzione modulari GVMM, possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono sempre più richiesti apparecchi con ottime prestazioni e più prese di vuoto autonome per l’asservimento di più utenze, ma con dimensioni e pesi molto contenuti.

8.46 
top next
Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari GVMM 3 e GVMM 7

Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari GVMM 3 e GVMM 7

I generatori di vuoto multifunzione modulari sono vere e proprie unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Di spessore e peso ridottissimi, in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere assemblati a uno o più moduli intermedi MI, mediante viti; l’originale sistema di connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consente di comunicare tra loro, senza l’impiego di collettori esterni.
Il sistema modulare così concepito consente di aumentare il numero delle unità di vuoto autonome, in funzione delle proprie esigenze.
Si possono, infatti, ordinare il generatore di vuoto multifunzione e i moduli intermedi, nel numero e con le portate desiderate, già assemblati tra loro, oppure, assemblare uno o più moduli intermedi al generatore GVMM già installato sull’automatismo, senza apportare modifiche sostanziali.
I generatori di vuoto GVMM sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato con coperchio, all’interno del quale sono assemblati gli eiettori multipli silenziati e ricavate le camere di vuoto e le connessioni per l’alimentazione dell’aria compressa. Esternamente sono invece assemblati:
- Una microelettrovalvola per l’alimentazione dell’aria compressa al generatore.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria d’espulsione.
- Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, idoneo a gestire l’alimentazione dell’aria compressa e fornire un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza.
- Un distributore in alluminio anodizzato o in plexiglas trasparente, con le connessioni per il vuoto, con integrati un filtro d’aspirazione facilmente ispezionabile e una valvola di ritegno, per il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica o aria compressa.
Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti (isteresi), consente un notevole risparmio di aria compressa.
Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria al generatore e, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto multifunzione modulari GVMM, possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono sempre più richiesti apparecchi con ottime prestazioni e più prese di vuoto autonome per l’asservimento di più utenze, ma con dimensioni e pesi molto contenuti.
Codici prodotto: GVMM3 GVMM7

8.47 
top next
Diagrammi relativi ai generatori di vuoto GVMM 3 e GVMM 7

Diagrammi relativi ai generatori di vuoto GVMM 3 e GVMM 7

GVMM3 GVMM7

8.48 
top next
Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari GVMM 10 e GVMM 14

Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari GVMM 10 e GVMM 14

I generatori di vuoto multifunzione modulari sono vere e proprie unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Di spessore e peso ridottissimi, in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere assemblati a uno o più moduli intermedi MI, mediante viti; l’originale sistema di connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consente di comunicare tra loro, senza l’impiego di collettori esterni.
Il sistema modulare così concepito consente di aumentare il numero delle unità di vuoto autonome, in funzione delle proprie esigenze.
Si possono, infatti, ordinare il generatore di vuoto multifunzione e i moduli intermedi, nel numero e con le portate desiderate, già assemblati tra loro, oppure, assemblare uno o più moduli intermedi al generatore GVMM già installato sull’automatismo, senza apportare modifiche sostanziali.
I generatori di vuoto GVMM sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato con coperchio, all’interno del quale sono assemblati gli eiettori multipli silenziati e ricavate le camere di vuoto e le connessioni per l’alimentazione dell’aria compressa. Esternamente sono invece assemblati:
- Una microelettrovalvola per l’alimentazione dell’aria compressa al generatore.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria d’espulsione.
- Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, idoneo a gestire l’alimentazione dell’aria compressa e fornire un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza.
- Un distributore in alluminio anodizzato o in plexiglas trasparente, con le connessioni per il vuoto, con integrati un filtro d’aspirazione facilmente ispezionabile e una valvola di ritegno, per il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica o aria compressa.
Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti (isteresi), consente un notevole risparmio di aria compressa.
Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria al generatore e, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto multifunzione modulari GVMM, possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono sempre più richiesti apparecchi con ottime prestazioni e più prese di vuoto autonome per l’asservimento di più utenze, ma con dimensioni e pesi molto contenuti.
Codici prodotto: GVMM10 GVMM14

8.49 
top next
Diagrammi relativi ai generatori di vuoto GVMM 10 e GVMM 14

Diagrammi relativi ai generatori di vuoto GVMM 10 e GVMM 14

GVMM10 GVMM14

8.50 
top next
Moduli di vuoto intermedi, multistadio, multifunzione e modulari serie MI – Generalità

Moduli di vuoto intermedi, multistadio, multifunzione e modulari serie MI – Generalità

I moduli intermedi sono dei generatori di vuoto multistadio e multifunzione non autonomi, da assemblare ai generatori della serie GVMM.
Di spessore e peso ridottissimi in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere racchiusi tra il coperchio e la base del generatore di vuoto GVMM e fissati a quest’ultimo mediante viti; le connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consentono di comunicare tra loro e con il generatore di base, senza l’impiego di collettori esterni.
Così assemblati, ogni modulo diventa una unità di vuoto autonoma, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Si possono ordinare nel numero e con le portate desiderate, già assemblati al generatore di vuoto multifunzione GVMM, oppure separatamente, da assemblare al generatore GVMM precedentemente installato sull’automatismo; in questo caso è bene richiedere il kit di viti adeguato al numero di moduli da fissare insieme.
I moduli di vuoto intermedi MI sono costituiti dagli stessi elementi che compongono i generatori GVMM, ad esclusione del coperchio di chiusura.
Il loro funzionamento e il loro impiego sono gli stessi del generatore di vuoto multifunzione GVMM, al quale vengono assemblati.

8.51 
top next
Moduli di vuoto intermedi MI 3 e MI 7

Moduli di vuoto intermedi MI 3 e MI 7

I moduli intermedi sono dei generatori di vuoto multistadio e multifunzione non autonomi, da assemblare ai generatori della serie GVMM.
Di spessore e peso ridottissimi in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere racchiusi tra il coperchio e la base del generatore di vuoto GVMM e fissati a quest’ultimo mediante viti; le connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consentono di comunicare tra loro e con il generatore di base, senza l’impiego di collettori esterni.
Così assemblati, ogni modulo diventa una unità di vuoto autonoma, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Si possono ordinare nel numero e con le portate desiderate, già assemblati al generatore di vuoto multifunzione GVMM, oppure separatamente, da assemblare al generatore GVMM precedentemente installato sull’automatismo; in questo caso è bene richiedere il kit di viti adeguato al numero di moduli da fissare insieme.
I moduli di vuoto intermedi MI sono costituiti dagli stessi elementi che compongono i generatori GVMM, ad esclusione del coperchio di chiusura.
Il loro funzionamento e il loro impiego sono gli stessi del generatore di vuoto multifunzione GVMM, al quale vengono assemblati.
Codici prodotto: MI3 MI7

8.52 
top next
Moduli di vuoto intermedi MI 10 e MI 14

Moduli di vuoto intermedi MI 10 e MI 14

I moduli intermedi sono dei generatori di vuoto multistadio e multifunzione non autonomi, da assemblare ai generatori della serie GVMM.
Di spessore e peso ridottissimi in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere racchiusi tra il coperchio e la base del generatore di vuoto GVMM e fissati a quest’ultimo mediante viti; le connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consentono di comunicare tra loro e con il generatore di base, senza l’impiego di collettori esterni.
Così assemblati, ogni modulo diventa una unità di vuoto autonoma, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Si possono ordinare nel numero e con le portate desiderate, già assemblati al generatore di vuoto multifunzione GVMM, oppure separatamente, da assemblare al generatore GVMM precedentemente installato sull’automatismo; in questo caso è bene richiedere il kit di viti adeguato al numero di moduli da fissare insieme.
I moduli di vuoto intermedi MI sono costituiti dagli stessi elementi che compongono i generatori GVMM, ad esclusione del coperchio di chiusura.
Il loro funzionamento e il loro impiego sono gli stessi del generatore di vuoto multifunzione GVMM, al quale vengono assemblati.
Codici prodotto: MI10 MI14

8.54 
top next
Accessori e ricambi per generatori e moduli di vuoto serie GVMM e MI

Accessori e ricambi per generatori e moduli di vuoto serie GVMM e MI

set di cavi con energy saving integrato
connettore
cavo con connettore assiale
cavo con connettore radiale
vacuostato digitale
microelettrovalvola d’alimentazione no
microelettrovalvola d’alimentazione nc
collettori in alluminio
supporto
Codici prodotto: 0015202 0015203 0015157 001220 001221 121010 0015176 0015175 0015171 0015188 0015174 0015187 0015306

top next
Composizione dei sistemi di vuoto modulari

Composizione dei sistemi di vuoto modulari

L’assieme di un generatore di vuoto multifunzione GVMM con uno o più moduli intermedi forma un sistema di vuoto modulare, caratterizzato dalla compattezza, dalla leggerezza e dalle ridotte dimensioni d’ingombro.
Si possono assemblare di serie fino a 6 unità di vuoto, ma con l’impiego di barre filettate al posto delle viti, è possibile assemblarne fra loro molte di più.
Codici prodotto: 00KITGVMM01 00KITGVMM02 00KITGVMM03 00KITGVMM04 00KITGVMM05 00KITGVMM06 00KITGVMM07 00KITGVMM08 00KITGVMM09 00KITGVMM10 00KITGVMM11

8.59 
top next