separatore
Disegni CAD Vuototecnica su Traceparts
Vuototecnica Newsletter
Follow us on Twitter
let's meet on facebook
Keep in touch on Linkedin
Vacuumdaily.com
Vacuumdaily.net
YouTube Vuototecnica Channel

Risultati per la ricerca di "vacuostati" Vuototecnica

Accessori per generatori di vuoto monostadio - Valvole pneumatiche ad otturatore coassiale

Accessori per generatori di vuoto monostadio - Valvole pneumatiche ad otturatore coassiale

La funzione di queste elettrovalvole è quella di intercettare l’aria compressa di alimentazione ai generatori di vuoto; l’intercettazione tramite un originale otturatore coassiale, consente l’apporto di grandi quantità d’aria, garantendo così una maggiore velocità di presa delle ventose.
Sono costituite da un corpo in alluminio anodizzato, con integrato un otturatore coassiale, azionato pneumaticamente da una microelettrovalvola con bobina elettrica a basso assorbimento, in grado di gestire pressioni operative comprese tra 1,5 e 7 bar.
Possono essere comandate tramite vacuostati o semplici interruttori elettrici.
Grazie alla loro compattezza, è possibile installarle anche direttamente sui generatori di vuoto, eliminando in tal modo inutili tubazioni e volumi negativi.
Codici prodotto: VPE00NCV24CC VPE00NOV24CC VPE01NCV24CC VPE01NOV24CC VPE02NCV24CC VPE02NOV24CC

8.37 
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori per vacuostati e pressostati digitali

Accessori per vacuostati e pressostati digitali

Cavo con connettore assiale
Cavo con connettore radiale
Kit di fissaggio
Codici prodotto: 001220 001221 001222 001230 001231 001232 001240 001241 001242 001243

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con due pompe

Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con due pompe

L’apparecchiatura elettrica di comando per i depressori di sicurezza, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, è in grado di gestire automaticamente due pompe per vuoto, ciascuna con potenza fino a 7,5 KW e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con due vacuostati digitali, facilmente programmabili, idonei all’impostazione ed al controllo di tutte le funzioni relative al vuoto.
È dotata di due teleruttori con protezione termica, fusibili, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, sezionatore di linea, selettori per il funzionamento delle pompe in automatico o in manuale, due vacuostati digitali, due contaore per la misurazione dell’effettivo tempo di lavoro delle pompe, sirena d’allarme con segnalazione acustica e luminosa, selettore a chiave per eventuale esclusione della sirena, pulsanti di prova e lampade spia di segnalazione.
L’apparecchiatura così composta, è tale da prevedere normalmente il funzionamento di una pompa, con successivo automatico inserimento della seconda per consumi maggiori e quando, per qualsiasi motivo, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore prefissato.
L’invertitore orario automatico, alterna con esattezza l’entrata in servizio prioritaria delle pompe in modo che le stesse siano sottoposte ad un uguale logorio meccanico. I sistemi d’allarme sul quadro elettrico e a distanza, entrano in funzione quando il grado di vuoto nell’impianto scende sotto il valore minimo di sicurezza stabilito.
Codici prodotto: DSO30097V

7.89  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con quattro pompe

Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con quattro pompe

L’apparecchiatura elettrica di comando per i depressori di sicurezza, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, è in grado di gestire automaticamente quattro pompe per vuoto, ciascuna con potenza fino a 7,5 KW e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con due vacuostati digitali, facilmente programmabili, idonei all’impostazione e al controllo di tutte le funzioni relative al vuoto. È dotata di quattro teleruttori con protezione termica, fusibili, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, sezionatore di linea, selettori per il funzionamento delle pompe in automatico o in manuale, due vacuostati digitali, quattro contaore per la misurazione dell’effettivo tempo di lavoro delle pompe, sirena d’allarme con segnalazione acustica e luminosa, selettore a chiave per eventuale esclusione della sirena, pulsanti di prova e lampade spia di segnalazione.
L’apparecchiatura così composta, è tale da prevedere normalmente il funzionamento di due pompe, con successivo automatico inserimento delle altre due per consumi maggiori e quando, per qualsiasi motivo, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore prefissato.
L’invertitore orario automatico, alterna con esattezza l’entrata in servizio prioritaria delle pompe in modo che le stesse siano sottoposte a un uguale logorio meccanico. I sistemi d’allarme sul quadro elettrico e a distanza, entrano in funzione quando il grado di vuoto nell'impianto scende sotto il valore minimo di sicurezza stabilito.
Codici prodotto: DSV200099V

7.90  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con tre pompe

Apparecchiatura elettrica di comando per depressori di sicurezza con tre pompe

L’apparecchiatura elettrica di comando per i depressori di sicurezza, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, è in grado di gestire automaticamente tre pompe per vuoto, ciascuna con potenza fino a 7,5 KW e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con due vacuostati digitali, facilmente programmabili, idonei all’impostazione ed al controllo di tutte le funzioni relative al vuoto.
È dotata di tre teleruttori con protezione termica, fusibili, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, sezionatore di linea, selettori per il funzionamento delle pompe in automatico o in manuale, due vacuostati digitali, tre contaore per la misurazione dell’effettivo tempo di lavoro delle pompe, sirena d’allarme con segnalazione acustica e luminosa, selettore a chiave per eventuale esclusione della sirena, pulsanti di prova e lampade spia di segnalazione. L’apparecchiatura così composta, è tale da prevedere normalmente il funzionamento di una pompa, con successivo automatico inserimento delle altre due per consumi maggiori e quando, per qualsiasi motivo, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore prefissato.
L’invertitore orario automatico, alterna con esattezza l’entrata in servizio prioritaria delle pompe in modo che le stesse siano sottoposte ad un uguale logorio meccanico. I sistemi d’allarme sul quadro elettrico e a distanza, entrano in funzione quando il grado di vuoto nell’impianto scende sotto il valore minimo di sicurezza stabilito.
Codici prodotto: DSO30098V

7.90  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori di sicurezza orizzontali – Generalità

Depressori di sicurezza orizzontali – Generalità

I depressori di sicurezza sono stati realizzati per centralizzare il vuoto in tutti quegli ambienti di lavoro, ospedali, laboratori, ecc., dove è necessario garantire il vuoto 24 ore su 24.
Sono essenzialmente costituiti da:
- Un serbatoio orizzontale in lamiera d’acciaio saldata a perfetta tenuta di vuoto.
- Due pompe per vuoto a palette rotative, da scegliersi in base alla capacità d’aspirazione e il grado di vuoto richiesti.
- Tre vacuostati, di cui due per la regolazione del grado di vuoto entro il quale ciascuna pompa deve operare e uno per stabilire il valore minimo di sicurezza da garantire all’impianto, al di sotto del quale scatta l’allarme.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Due valvole manuali per l’esclusione delle pompe.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un rubinetto per lo scarico della condensa.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, con commutatori per la scelta del funzionamento delle pompe in automatico o manuale, dispositivo d’allarme con segnalazione acustica e luminosa, pulsanti di prova allarme e contaore per il conteggio delle ore di effettivo funzionamento di ogni singola pompa.
Il depressore di sicurezza così composto è tale da prevedere normalmente il funzionamento di una pompa, con successivo automatico inserimento della seconda per consumi maggiori e quando, per qualsiasi ragione, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore prefissato.
L’invertitore orario automatico, installato nel quadro elettrico di comando, alterna con esattezza l’entrata in servizio prioritaria delle pompe, in modo che le stesse siano sottoposte a un uguale logorio meccanico.
I sistemi di allarme sul quadro elettrico e a distanza entrano in funzione quando il grado di vuoto nell’impianto scende sotto il valore minimo di sicurezza stabilito.

7.71  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori di sicurezza verticali – Generalità

Depressori di sicurezza verticali – Generalità

I depressori di sicurezza sono stati realizzati per centralizzare il vuoto in tutti quegli ambienti di lavoro, ospedali, laboratori, ecc., dove è necessario garantire il vuoto 24 ore su 24.
Sono essenzialmente costituiti da:
- Un serbatoio verticale in lamiera d’acciaio saldata a perfetta tenuta di vuoto.
- Due pompe per vuoto a palette rotative, da scegliersi in base alla capacità d’aspirazione ed il grado di vuoto richiesti.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Due valvole manuali per l’intercettazione del vuoto, poste tra le pompe ed il serbatoio ed una installata sul serbatoio, per l’esclusione o l’allacciamento del depressore all’impianto utilizzatore.
- Un rubinetto per lo scarico della condensa.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, con commutatori per la scelta del funzionamento delle pompe in automatico o manuale, due vacuostati digitali, facilmente programmabili, idonei all’impostazione e al controllo di tutte funzioni relative al vuoto, dispositivo d’allarme con segnalazione acustica e luminosa, pulsanti di prova allarme e contaore per il conteggio delle ore di effettivo funzionamento di ogni singola pompa.
Il depressore di sicurezza così composto, è tale da prevedere normalmente il funzionamento di una pompa, con successivo automatico inserimento della seconda per consumi maggiori e quando, per qualsiasi ragione, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore prefissato.
L’invertitore orario automatico, installato nel quadro elettrico di comando, alterna con esattezza l’entrata in servizio prioritaria delle pompe, in modo che le stesse siano sottoposte ad un uguale logorio meccanico.I sistemi di allarme sul quadro elettrico ed a distanza, entrano in funzione quando il grado di vuoto nell’impianto scende sotto il valore minimo di sicurezza stabilito.

7.77  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone

Gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone

La loro funzione è la stessa dei gruppi aspiranti precedentemente descritti: si differenziano nell’automazione e nella loro composizione.
Questi apparecchi sono infatti costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Due generatori di vuoto multistadio, funzionanti ad aria compressa, con integrato il sistema di risparmio energetico ES.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Due valvole a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il gruppo aspirante così concepito è tale da prevedere normalmente il funzionamento di un solo generatore di vuoto, con successivo automatico inserimento del secondo, per consumi maggiori e quando, per qualsiasi ragione, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore minimo prefissato.
Questa conformazione consente inoltre di garantire la continuità lavorativa anche in presenza di un guasto ad uno dei due generatori di vuoto.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con i vacuostati integrati nei generatori, è automatico. I gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere e in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti e una effettiva necessità di garantire il vuoto per tutto il tempo del ciclo produttivo.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali. I gruppi aspiranti descritti sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Caratteristiche tecniche
Pressione d’esercizio: da 0,5 a 1000 mbar assoluti
Temperatura del fluido: da -5 a +50 °C
Grado di filtrazione: 60 μ
Codici prodotto: GASFS20ES GASFS25ES GASFS30ES

11.07  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Micro vacuostati digitali

Micro vacuostati digitali

Questi piccoli apparecchi, accuratamente tarati e a temperatura compensata, sono in grado di fornire un segnale digitale molto preciso, al valore di misurazione massimo impostato.
Il punto di commutazione, compreso entro il valore della scala, è facilmente programmabile tramite una vite di regolazione posta sulla parte superiore dell’apparecchio; un LED rosso, in prossimità della vite, indica lo stato di commutazione del segnale digitale in uscita.
Il differenziale di pressione (isteresi) esistente tra il valore massimo impostato e quello di ripristino del segnale a riposo è pari al 2% del valore impostato e non è regolabile.
Sono costituiti da un involucro di policarbonato, entro il quale è racchiuso il sensore e il circuito elettrico e da un raccordo o da un piccolo collettore d’alluminio, con le connessioni del vuoto.
L’art. 12 05 10, inoltre, può essere ruotato liberamente, senza doverlo svitare dalla connessione del vuoto, per orientarlo nella posizione desiderata.
Il collegamento al vuoto può essere eseguito tramite connessioni M5, maschio o femmina, mentre l’allacciamento elettrico è fattibile tramite il cavo a tre fili conduttori, di cui sono dotati.
I vacuostati mini digitali sono adatti per il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi.
Sono consigliati in tutti quei casi dove sia richiesto un segnale al raggiungimento di un certo grado di vuoto, impostato per motivi di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc.
Codici prodotto: 120510P 120510N 120511P 120511N

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Moduli multifunzioni, con elettrovalvole per vuoto integrate

Moduli multifunzioni, con elettrovalvole per vuoto integrate

La necessità dei tecnici progettisti del settore packaging e automazione in genere, di avere raggruppate nel minor spazio possibile più elettrovalvole per vuoto con funzioni diverse, ci ha indotti a progettare e a realizzare questa nuova serie di moduli multifunzioni.
Ogni modulo ha integrato al proprio interno due elettrovalvole e sui loro condotti, sono ricavate le sedi per le valvole regolatrici di flusso, azionabili esternamente mediante apposite manopole. Varie connessioni praticate in punti diversi, consentono il collegamento del modulo a strumenti di lettura e di controllo del grado di vuoto, quali vuotometri , vacuostati , trasduttori, ecc.
I moduli attualmente disponibili sono tre:
- Modulo A: è il modulo base con due elettrovalvole integrate da 1”1/2 e da 1”, due regolatori di flusso e diverse connessioni supplementari.
- Modulo B: ha due elettrovalvole integrate da 1/2” e 1” e due regolatori di flusso. È abbinabile ai moduli A e C.
- Modulo C: modulo con due elettrovalvole integrate da 1/2”, un regolatore di flusso e una connessione supplementare. È abbinabile sia al modulo A che al B.
L’abbinamento tra i moduli A, B e C, fattibile tramite appositi tiranti in acciaio inox , oltre a consentire l’eliminazione di numerose tubazioni e raccordi, sovente causa di perdite, consente di ottenere svariate funzioni da un’unica fonte di vuoto. I moduli multifunzioni, vengono forniti già collaudati ad un grado di vuoto finale garantito di 0,5 mbar e a perfetta tenuta.
Le caratteristiche tecniche sono quelle delle elettrovalvole per vuoto a tre vie servopilotate pneumaticamente:
- Pressione al servocomando: 6÷7 bar; 4÷6 bar per la versione LP, con aria compressa non lubrificata, filtrazione 5 micron, secondo norma ISO 8573-1 classe 4
- Pressione d’esercizio: da 0,5 a 3000 mbar assoluti
- Bobine elettriche: interamente plastificate in resina sintetica, esecuzione stagna, classe di isolamento F ( fino a 155°C ) a norme VDE, con connessioni elettriche a due terminali di 3 mm, per connettore micro a norme EN 175301-803
- Grado di protezione IP 54; IP 65 con connettore inserito
- Tolleranza ammissibile sul valore della tensione nominale: ± 10%
- Potenza elettrica delle bobine: da 1 a 2 W, a secondo della tensione elettrica
- Temperatura del fluido aspirato: da - 5 a + 60 °C
L’impiego ideale di questi moduli multifunzioni è sulle macchine termoformatrici e termosaldatrici sottovuoto, ma trovano largo impiego anche su macchine confezionatrici e riempitrici del settore packaging e in tutti quei casi in cui sia necessario gestire il vuoto in punti e tempi diversi. I moduli, a richiesta, possono essere personalizzati e realizzati con elettrovalvole fino a 3” gas. Per ulteriori informazioni, contattare il nostro ufficio tecnico.

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Supporti di fissaggio a flange, per sistemi OCTOPUS privi di generatore di vuoto

Supporti di fissaggio a flange, per sistemi OCTOPUS privi di generatore di vuoto

Per collegare il sistema OCTOPUS a un generatore di vuoto installato a distanza o ad una fonte di vuoto alternativa, è necessario impiegare i supporti di fissaggio illustrati e descritti in questa pagina.
I supporti, realizzati in alluminio anodizzato, hanno due flange: una da fissare sul sistema OCTOPUS al posto del generatore e l’altra all’automatismo.
Sono inoltre dotati di connessioni per il collegamento diretto al sistema OCTOPUS, al generatore o alla fonte di vuoto alternativa e agli strumenti di lettura e controllo del grado di vuoto; le connessioni inutilizzate potranno essere chiuse con gli appositi tappi metallici in dotazione.
I supporti di fissaggio a flange sono attualmente disponibili nelle versioni illustrate in questa pagina e sono idonei per i sistemi OCTOPUS che impiegano i generatori di vuoto indicati a lato dell’articolo:
- Art. SO 00 02 PVP 100 ÷ 200M
- Art. SO 00 05 PVP 150 ÷ 300MD
- Art. SO 00 06 PVP 450
N.B. I vuotometri e i vacuostati rappresentati nella foto, non sono parti integranti dei supporti.
Codici prodotto: SO0002 SO0005 SO0006

9.31  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati digitali

Vacuostati digitali

Cambia la conformazione di questi vacuostati digitali rispetto quelli precedentemente descritti, da cilindrico a parallelepipedo, ma il contenitore in cui sono racchiusi, è sempre in ABS e anch’essi risultano particolarmente compatti ed estremamente leggeri per consentirne l’installazione a bordo dell’automatismo e in prossimità dell’utilizzo.
Questi apparecchi, accuratamente tarati, sono in grado di fornire valori di misurazione molto precisi. I valori rilevati vengono visualizzati sul display, rendendo superfluo l’impiego di un vuotometro.
Due LED, uno rosso e uno verde, integrati sul pannellino comandi, indicano esattamente lo stato di commutazione dei segnali digitali e analogici, in uscita. Le uscite di commutazione sono completamente indipendenti. I punti di commutazione compresi entro i valori delle scale, come pure l’isteresi da 0 al 100% del valore impostato, sono facilmente programmabili tramite i pulsantini posti sul pannellino comandi.
Sono inoltre programmabili altre funzioni aggiuntive quali la comparazione tra due valori, contatti NO e NC, scelta dell’unità di misura, blocco dei valori e delle funzioni programmate, ecc.
Il collegamento al vuoto può essere eseguito tramite una connessione con duplice filettatura da G 1/8” maschio o M5 femmina.
L’allacciamento elettrico per l’art. 12 30 10 è ad innesto con presa filettata M8-4 pin; a richiesta è fornibile il cavo di collegamento in PUR, con apposito connettore assiale o radiale.
L’art. 12 30 10 A, invece, ha già il cavo di collegamento in PUR integrato, lungo 2 metri. Il campo di regolazione del vacuostato 12 30 10 è da 0 a -1 bar, con due uscite digitali PNP impostabili tramite Teach-in.; il campo di regolazione dell’art. 12 30 10 A, pur essendo anch’esso compreso tra 0 e -1 bar, è invece possibile interfacciarlo con logiche esterne, tramite un’uscita analogica da 1 a 5 volt e due uscite digitali PNP.
Questa serie di vacuostati digitali sono adatti per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi. Sono consigliati in tutti quei casi in cui sia richiesto un segnale al raggiungimento dei valori massimi e minimi, impostati per ragioni di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc. Inoltre, con la funzione isteresi, è possibile gestire l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori di vuoto, consentendo un notevole risparmio energetico.
Codici prodotto: 123010A 123010

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati e pressostati digitali

Vacuostati e pressostati digitali

Racchiusi in un robusto contenitore di ABS, i vacuostati e i pressostati digitali risultano compatti ed estremamente leggeri; queste caratteristiche ne consentono l’installazione a bordo dell’automatismo e in prossimità dell’utilizzo.
Questi apparecchi, accuratamente tarati e a temperatura compensata, sono in grado di fornire valori di misurazione molto precisi. I valori rilevati vengono visualizzati sul display, rendendo superfluo l’impiego di un vuotometro. Due LED, uno rosso ed uno verde, integrati sul pannellino comandi, indicano lo stato di commutazione dei due segnali digitali in uscita.
Le due uscite di commutazione sono completamente indipendenti.
I punti di commutazione compresi entro i valori delle scale, come pure l’isteresi da 0 al 100% del valore impostato, sono facilmente programmabili tramite pulsantini posti sul pannellino comandi.
Sono inoltre programmabili altre funzioni aggiuntive quali la comparazione tra due valori, contatti NO e NC, scelta dell’unità di misura, blocco dei valori e delle funzioni programmate, inversione del display, ecc. Gli apparecchi possono essere ruotati liberamente, senza doverli svitare dalle connessioni del vuoto o della pressione, per orientare il display nella posizione desiderata.
Il collegamento al vuoto o alla pressione può essere eseguito tramite una connessione con duplice filettatura da G 1/8” maschio o M5 femmina. L’allacciamento elettrico è a innesto con presa filettata M8-4 pin; a richiesta è fornibile il cavo di collegamento in PUR, con apposito connettore assiale o radiale. I vacuostati e i pressostati digitali sono adatti per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi.
Sono consigliati in tutti quei casi dove sia richiesto un segnale al raggiungimento dei valori massimo e minimo, impostati per ragioni di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc. Inoltre, con la funzione isteresi, è possibile gestire l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori di vuoto, consentendo un notevole risparmio energetico.
Codici prodotto: 121010 122511 001220 001221 001222

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati e pressostati digitali

Vacuostati e pressostati digitali

Racchiusi in un robusto contenitore di ABS, i vacuostati ed i pressostati digitali risultano compatti ed estremamente leggeri; queste caratteristiche ne consentono l’installazione a bordo dell’automatismo e in prossimità dell’utilizzo.
Questi apparecchi, accuratamente tarati e a temperatura compensata, sono in grado di fornire valori di misurazione molto precisi. I valori rilevati vengono visualizzati sul display, rendendo superfluo l’impiego di un vuotometro. Due LED, uno rosso ed uno verde, integrati sul pannellino comandi, indicano lo stato di commutazione dei due segnali digitali in uscita.
Le due uscite di commutazione sono completamente indipendenti.
I punti di commutazione compresi entro i valori delle scale, come pure l’isteresi, sono facilmente programmabili tramite pulsantini posti sul pannellino comandi.
Sono inoltre programmabili altre funzioni aggiuntive quali la comparazione tra due valori, contatti NO e NC, scelta dell’unità di misura, blocco dei valori e delle funzioni programmate, ecc.
Il collegamento al vuoto o alla pressione può essere eseguito tramite una duplice connessione con filettatura da G 1/8” femmina, mentre l’allacciamento elettrico è fattibile tramite il cavo a quattro fili conduttori, di cui sono dotati. I vacuostati e i pressostati digitali sono adatti per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi.
Sono consigliati in tutti quei casi dove sia richiesto un segnale al raggiungimento dei valori massimo e minimo, impostati per ragioni di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc. Inoltre, con la funzione isteresi, è possibile gestire l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori di vuoto, consentendo un notevole risparmio energetico.
Codici prodotto: 122010P 123510P

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati e pressostati digitali con display a due colori

Vacuostati e pressostati digitali con display a due colori

Questi dispositivi sono racchiusi in un robusto contenitore di ABS e, accuratamente tarati e a temperatura compensata, sono in grado di fornire valori di misurazione molto precisi.
I valori rilevati vengono visualizzati sul display principale a due colori, rosso e verde, programmabile dall’utente, per impostare condizioni differenti; i valori d’impostazione si possono osservare in modo semplice su un display secondario, ricavato sul pannellino comandi. Due indicatori luminosi, relativi alle uscite 1 e 2, indicano lo stato di commutazione dei due segnali digitali e quello analogico, in uscita. Le uscite di commutazione sono completamente indipendenti.
I punti di commutazione compresi entro i valori delle scale, come pure l’isteresi, sono facilmente programmabili tramite pulsantini posti sul pannellino comandi.
Sono inoltre programmabili altre funzioni aggiuntive quali la comparazione tra due valori, contatti NO e NC, scelta dell’unità di misura, blocco dei valori e delle funzioni programmate, ecc. Il collegamento al vuoto può essere eseguito tramite una duplice connessione con filettatura da G 1/8” maschio o M5 femmina, mentre l’allacciamento elettrico è fattibile tramite un cavo dati rimovibile e di rapida installazione, in dotazione.
I vacuostati e pressostati digitali sono adatti per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e di gas non corrosivi. Sono consigliati in tutti quei casi dove sia richiesto un segnale al raggiungimento dei valori massimi e minimi impostati per ragioni di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc. Inoltre, con la funzione isteresi, è possibile gestire l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori di vuoto, consentendo un notevole risparmio energetico.
Codici prodotto: 124010 124012 124020 001240 001241 001242 001243

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati mini pneumatici

Vacuostati mini pneumatici

Vacuostati dalle ridottissime dimensioni d’ingombro, hanno la funzione di dare o togliere, a seconda del modello, un segnale pneumatico al raggiungimento di un determinato grado di vuoto regolabile.
Il differenziale di pressione esistente tra il valore massimo impostato e quello di ripristino del segnale a riposo, non è regolabile. Sono particolarmente indicati per il controllo dei generatori di vuoto e per l’azionamento di valvole a comando pneumatico.
Codici prodotto: 120130 120230

3.06  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo