separatore
Disegni CAD Vuototecnica su Traceparts
Vuototecnica Newsletter
Follow us on Twitter
let's meet on facebook
Keep in touch on Linkedin
Vacuumdaily.com
Vacuumdaily.net
YouTube Vuototecnica Channel

Risultati per la ricerca di "vacuostato" Vuototecnica

Accessori e ricambi a richiesta per generatore di vuoto PVR 25 MS

Accessori e ricambi a richiesta per generatore di vuoto PVR 25 MS

- Microvacuostato digitale
- Vuotometro
- Adattatore filettato per bocca d’aspirazione art. 00 15 397
- Protezione di sicurezza per silenziatore di scarico SSX 1/4” art. 00 15 341
Codici prodotto: 120511P 090315 0015397 0015341

8.118  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori e ricambi per generatori di vuoto monostadio e multifunzione, serie AVG

Accessori e ricambi per generatori di vuoto monostadio e multifunzione, serie AVG

Microvacuostato digitale
Connettore
Elettrovalvola bi-stabile
Elettrovalvola NC
Silenziatore
Codici prodotto: 120511 0015157 0015297 0015175 SSX3/4R

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori e ricambi per generatori di vuoto multistadio e multifunzione, serie MVG

Accessori e ricambi per generatori di vuoto multistadio e multifunzione, serie MVG

- Set di cavi con energy saving integrato
- Connettore
- Cavo con connettore assiale
- Cavo con connettore radiale
- Microelettrovalvola d’alimentazione NO
- Microelettrovalvola d’alimentazione e di soffiaggio NC
- Piastrina sostitutiva della microelettrovalvola di soffiaggio
- Vacuostato digitale
Codici prodotto: 0015202 0015203 0015157 001220 001221 0015154 0015436 0015437 0015178 121010

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori e ricambi per generatori e moduli di vuoto serie GVMM e MI

Accessori e ricambi per generatori e moduli di vuoto serie GVMM e MI

- Set di cavi con energy saving integrato
- Connettore
- Cavo con connettore assiale
- Cavo con connettore radiale
- Vacuostato digitale
- Microelettrovalvola d’alimentazione no
- Microelettrovalvola d’alimentazione nc
- Collettori in alluminio
- Supporto
Codici prodotto: 0015202 0015203 0015157 001220 001221 121010 0015176 0015175 0015171 0015188 0015174 0015187 0015306

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori e ricambi per sistemi e barre di presa OCTOPUS

Accessori e ricambi per sistemi e barre di presa OCTOPUS

- Vacuostato digitale con attacco assiale da 1/8” gas
- Cavo elettrico con connettore assiale
- Cavo elettrico con connettore radiale
- Vuotometro Ø 40 mm con attacco coassiale da 1/8” gas
- Manometro Ø 40 mm, con attacco coassiale da 1/8” gas
- Silenziatore
- Kit di guarnizioni e valvole a lamella
- Filtri a disco inox
- Supporti per ventose con foro calibrato
- Valvole autoscludenti
Codici prodotto: 121010 001220 001221 090315 090325 SSX1/4” 00KITPVP25MX 00KITPVP100M 00KITPVP140M 00KITPVP170M 00KITPVP200M 00KITPVP150MD 00KITPVP300MD 00KITPVP450MD 00SO05 00SO10 00SO14 0008157 0008178 0008158 0008425 0008170 140106 140107

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Accessori per generatori di vuoto PVP 25 ÷ 75 MDX / MDXLP

Accessori per generatori di vuoto PVP 25 ÷ 75 MDX / MDXLP

- Vacuostato mini pneumatico
- Valvole di alimentazione ad otturatore coassiale servopilotate
- Valvola di ritegno a membrana
- Kit di tubi flessibili con raccordi
- Kit completo per dispositivo di risparmio energetico ES
Codici prodotto: 120230X 070171 070271 100420 100520 0015308 ES01 ES02

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchi elettrici per test sottovuoto

Apparecchi elettrici per test sottovuoto

Questi apparecchi sono stati realizzati per testare le saldature e, quindi, la tenuta delle confezioni in cellophane o in PVC, delle merendine o di altri prodotti alimentari.
La confezione, infatti, posta all’interno della campana, per effetto del differenziale di pressione che si viene a formare tra l’aria a pressione atmosferica contenuta nel proprio interno ed il vuoto creato nella campana, tende a gonfiarsi: maggiore è il grado di vuoto raggiunto in campana, maggiore è la spinta che l’aria contenuta nella confezione esercita sulle pareti e, di conseguenza, sulle saldature.
Gli apparecchi per test sottovuoto sono costituiti da:
- Una campana mobile in plexiglas trasparente.
- Un piano d’appoggio con guarnizione.
- Una pompa per vuoto a palette rotative, a secco.
- Due valvole manuali a due vie, per l’intercettazione del vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto.
- Un vacuostato mini per la regolazione del grado di vuoto.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta.
- Un telaio in lamiera d’acciaio piegata, con piedini antivibranti, per l’assemblaggio di tutti i componenti sopra descritti.
Il grado di vuoto raggiungibile in campana è in funzione della pompa installata.
I valori di collaudo sono regolabili e ripetibili automaticamente.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse
Codici prodotto: ATS05 ATS20

11.03  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiatura elettrica di comando per depressori con due pompe

Apparecchiatura elettrica di comando per depressori con due pompe

L’apparecchiatura elettrica di comando per i depressori, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, e’ in grado di gestire automaticamente due pompe per vuoto, ciascuna con potenza fino a 7,5 KW e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato digitale installato sul quadro comandi.
È dotata di due teleruttori con protezione termica, fusibili, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, sezionatore di linea, selettori per il funzionamento delle pompe in automatico o in manuale, un vacuostato digitale, facilmente programmabile, idoneo all’impostazione ed al controllo di tutte le funzioni relative al vuoto, due contaore per la misurazione dell’effettivo tempo di lavoro delle pompe e lampade spia di segnalazione.
Codici prodotto: D2V15095V

7.89  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiatura elettrica di comando per depressori con una pompa

Apparecchiatura elettrica di comando per depressori con una pompa

L’apparecchiatura elettrica di comando per i depressori, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna, è in grado di gestire automaticamente una pompa per vuoto con potenza fino a 7,5 KW e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato digitale installato sul quadro comandi.
È dotata di teleruttore con protezione termica, fusibili, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, sezionatore di linea, selettore per il funzionamento della pompa in automatico o in manuale, un vacuostato digitale, facilmente programmabile, idoneo all’impostazione e al controllo di tutte le funzioni relative al vuoto, un contaore per la misurazione dell’effettivo tempo di lavoro della pompa e lampade spia di segnalazione.
Codici prodotto: DO10098V DO10097V

7.88  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Apparecchiature elettriche di comando per minidepressori

Apparecchiature elettriche di comando per minidepressori

L’apparecchiatura elettrica di comando per i minidepressori, racchiusa in apposita cassetta di plastica protetta, è in grado di gestire automaticamente una pompa per vuoto con potenza massima di 5.5 KW in CA e di garantire il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio preimpostato con il vacuostato digitale installato sul quadro comandi.
È dotata di teleruttore con protezione termica, fusibile, vacuostato digitale, alimentatore per l’alimentazione dei comandi ausiliari a bassa tensione, selettore per il funzionamento della pompa in automatico o in manuale, pulsante di emergenza e lampade spia di segnalazione.
Codici prodotto: DO0698V DO0697V

7.88  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Barre di presa a depressione OCTOPUS - Generalità

Barre di presa a depressione OCTOPUS - Generalità

Al fine di facilitare ulteriormente l’installazione dei sistemi di presa a depressione OCTOPUS sui robot di pallettizzazione, sono state realizzate queste barre, basate sul medesimo principio di funzionamento e che, oltre ai vantaggi ed alle caratteristiche tecniche degli OCTOPUS di serie, sono dotate di una piastra di supporto scanalata, per consentirne una rapida installazione sull’automatismo e un facile posizionamento rispetto al carico da prelevare.
Sono infatti costituite da:
- Una piastra di fissaggio scanalata, d’alluminio anodizzato, per una rapida installazione sull’automatismo.
- Uno o più generatori di vuoto, secondo la loro grandezza, alimentati ad aria compressa.
- Una connessione dotata di raccordo rapido, per l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori.
- Un corpo in alluminio anodizzato, aperto da un lato, provvisto di due connessioni per l’immissione d’aria al suo interno a fine ciclo, per il ripristino rapido della pressione atmosferica ed una per l’eventuale installazione di un vacuostato.
- Un piano aspirante a chiusura del corpo, anch’esso realizzato in alluminio anodizzato, con fori calibrati equidistanti tra loro e ricoperto da una speciale gomma spugnosa forata. Il piano aspirante così concepito, è in grado di adattarsi perfettamente a qualsiasi superficie da prelevare, sia essa liscia, ruvida o irregolare. Con la stessa barra, ad esempio, si potranno prelevare e movimentare travetti di legno o profilati metallici ed il pallet che fa loro da supporto.
Le barre di presa OCTOPUS sin qui descritte, sono quelle standard: a richiesta possono esse fornite con piani di presa a ventose e con valvole autoescludenti e per renderle ancor più leggere, le parti in alluminio possono essere realizzate in Polizene, un materiale termoplastico che ne abbatte il peso di circa il 40%.

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori orizzontali – Generalità

Depressori orizzontali – Generalità

Costruiti di serie in varie capacità e portate, sono costituiti da:
- Un serbatoio orizzontale in lamiera d’acciaio saldata a perfetta tenuta di vuoto.
- Una pompa per vuoto a palette rotative, da scegliersi in base alla capacità d’aspirazione ed il grado di vuoto richiesti.
- Un vacuostato per la regolazione del grado di vuoto entro il quale operare.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta in plastica, per i serbatoi da 25 e 50 litri e metallica a tenuta stagna, per i serbatoi da 100 litri in su.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un rubinetto per lo scarico della condensa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato, è completamente automatico. Il funzionamento della pompa può essere in continuo o in automatico, a scelta dell’utente.
I depressori vengono normalmente impiegati per la movimentazione con ventose, di carichi particolarmente pesanti o di valore, poiché in mancanza di corrente elettrica consentono alle ventose di rimanere in presa ancora per un certo tempo, variabile secondo la capacità del serbatoio.
Sono anche consigliati per l’allacciamento di più macchine utilizzatrici, per centralizzare il vuoto.
Per il consumo energetico, l’uso del depressore risulta particolarmente vantaggioso in entrambi i casi, poiché la pompa entra in funzione solo quando è richiesto il vuoto dalla macchina utilizzatrice.

7.66  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori per aspirazione liquidi

Depressori per aspirazione liquidi

La funzione di questi depressori è quella di aspirare liquidi e di accumularli all’interno del proprio serbatoio. Il dislivello massimo superabile per l’acqua è di circa 9 metri.
Sono costituiti da:
- Un capiente serbatoio in lamiera d’acciaio saldata.
- Un generatore di vuoto multistadio funzionante ad aria compressa.
- Un vacuostato per la regolazione del grado di vuoto entro il quale operare.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Una spia visiva di livello liquido.
- Due interruttori magnetici di livello liquido, minimo e massimo.
- Un’elettrovalvola a tre vie per il ripristino della pressione atmosferica nel serbatoio, con conseguente scarico automatico del liquido accumulato.
- Due riduttori di vuoto per la regolazione del grado di vuoto all’utilizzo.
- Tre valvole manuali per l’intercettazione del vuoto.
- Una apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta metallica protetta, per la scelta del funzionamento manuale o automatico.
I depressori per aspirazione liquidi sono normalmente impiegati per l’aspirazione dell’acqua contenuta nei filtri delle lavatrici o delle lavastoviglie, che non è possibile scaricare automaticamente dopo il collaudo delle stesse.
Sono inoltre consigliati in tutti quei casi in cui è necessario travasare liquidi, liquidi molto densi, sostanze cremose o melmose.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Codici prodotto: DVL150 DVL300 DVL500 DVL1000

11.08  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori pneumatici DOP 150

Depressori pneumatici DOP 150

I depressori pneumatici sono delle unità autonome atte alla produzione di vuoto, alimentati esclusivamente da aria compressa.
Sono costituiti da:
- Un serbatoio in lamiera d’acciaio saldata.
- Un generatore di vuoto funzionante ad aria compressa, della serie PVP ... MDR ES, dotato di dispositivo di risparmio energetico.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un filtro d’aspirazione con cartuccia in carta, serie FC.
- Un regolatore di pressione con filtro.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
- Un rubinetto per lo spurgo della condensa dal serbatoio.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato integrato nella valvola pneumatica d’alimentazione ad otturatore coassiale, è completamente automatico. I depressori pneumatici sono normalmente impiegati per la movimentazione di carichi particolarmente pesanti o di valore, poiché, anche in mancanza di alimentazione improvvisa, consentono alle ventose di rimanere in presa ancora per un certo tempo (variabile in funzione della capacità del serbatoio). Sono anche consigliati per centralizzare il vuoto, per l’asservimentodi più macchine utilizzatrici. In entrambi i casi l’impiego del depressore risulta particolarmente vantaggioso sotto il profilo del risparmio energetico, poiché il generatore entra in funzione solamente quando è richiesto il vuoto dalle macchine utilizzatrici.
I depressori pneumatici non necessitano di energia elettrica, ma solamente di aria compressa a 4 ÷ 6 bar di pressione; per questa loro caratteristica, ne è consigliato l’impiego in ambienti di lavoro con pericolo d’incendio o di deflagrazione.
Codice prodotto: DOP150PVP150MD

8.131  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori pneumatici DOP 25

Depressori pneumatici DOP 25

I depressori pneumatici sono delle unità autonome per la produzione di vuoto, alimentati esclusivamente ad aria compressa.
Sono costituiti da:
- Un serbatoio in lamiera d’acciaio saldata.
- Un generatore di vuoto funzionante ad aria compressa della serie PVP … MDX ES, dotato di dispositivo di risparmio energetico.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un filtro d’aspirazione con cartuccia in carta, serie FC.
- Un regolatore di pressione con filtro.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
- Un rubinetto per lo spurgo della condensa dal serbatoio.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato integrato nel generatore, è completamente automatico.
I depressori pneumatici vengono normalmente impiegati per la movimentazione di carichi particolarmente pesanti o di valore, poiché anche in mancanza di alimentazione improvvisa, consentono alle ventose di rimanere in presa ancora per un certo tempo (variabile in funzione della capacità del serbatoio).
Sono anche consigliati nell’allacciamento di più macchine utilizzatrici, per centralizzare il vuoto.
In entrambi i casi l’impiego del depressore risulta particolarmente vantaggioso sotto il profilo del risparmio energetico, poiché il generatore entra in funzione solamente quando è richiesto il vuoto dalle macchine utilizzatrici.
I depressori pneumatici non necessitano di corrente elettrica, ma solamente di aria compressa a 4 ÷ 6 bar di pressione; per questa loro caratteristica, ne è consigliato l’impiego in ambienti di lavoro con pericolo d’incendio o di deflagrazione.
Codici prodotto: DOP25PVP25MDX DOP25PVP35MDX

8.128  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Depressori verticali – Generalità

Depressori verticali – Generalità

Costruiti di serie in varie capacità e portate, sono costituiti da:
- Un serbatoio verticale in lamiera d’acciaio saldata a perfetta tenuta di vuoto.
- Una pompa per vuoto a palette rotative, da scegliersi in base alla capacità d’aspirazione e il grado di vuoto richiesti.
- Un vacuostato per la regolazione del grado di vuoto entro il quale operare.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta metallica a tenuta stagna.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un rubinetto per lo scarico della condensa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato, è completamente automatico. Il funzionamento della pompa può essere in continuo o in automatico, a scelta dell’utente.
I depressori sono normalmente impiegati per l’asservimento di più macchine utilizzatrici di vuoto e, per motivi di sicurezza, di movimentatori a ventose, poiché, in mancanza di corrente elettrica, consentono alle ventose di rimanere ancora in presa con il carico sollevato, per un tempo direttamente proporzionale alla capacità del serbatoio.
Per il consumo energetico, in entrambi i casi l’impiego del depressore risulta estremamente vantaggioso, poiché la pompa entra in funzione solamente per ripristinare il vuoto nel serbatoio entro i valori prestabiliti e i suoi interventi dipendono esclusivamente dalla quantità d’aria effettivamente aspirata all’utilizzo.

7.74  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatore di vuoto conveyor PVR 25 MS, con supporto di fissaggio alle ventose

Generatore di vuoto conveyor PVR 25 MS, con supporto di fissaggio alle ventose

La particolare conformazione di questo generatore di vuoto a flusso rettilineo, consente l’asservimento di ventose, specialmente in presenza di abbondanti quantitativi di polveri, liquidi, segature, di origini varie e trucioli, senza interferenze. Può raggiungere un grado di vuoto pari a -70KPa, una capacità d’aspirazione di circa 10 m3/h, con una pressione d’alimentazione di 3 bar.
Il supporto di cui è dotato, consente il fissaggio alle ventose piane, a partire da quelle Ø 200 mm, mentre un apposito adattatore, fornibile su richiesta, permette di fissare il generatore a distanza. Sullo scarico dell’aria aspirata, è installato un silenziatore “free-flow”, ad alto abbattimento sonoro, dotato di apposita protezione di sicurezza, per impedire la dispersione delle impurità solide aspirate, nell’ambiente di lavoro.
Sempre su richiesta, è possibile fornire un microvacuostato digitale art. 12 05 11 P, per il controllo del grado di vuoto all’interno della ventosa e un vuotometro art. 09 03 15, per la lettura diretta del valore.
Una buona filtrazione dell’aria compressa d’alimentazione, è sufficiente a eliminare qualsiasi forma di manutenzione. Il loro impiego è consigliato in modo particolare sulle ventose per la presa di marmi e graniti, laterizi, lamiere arrugginite, tavole di legno grezze e quant’altro presenti superfici di presa molto sporche.
Codice prodotto: PVR25MS

8.117 
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto monostadio e multifunzione serie AVG – Generalità

Generatori di vuoto monostadio e multifunzione serie AVG – Generalità

Sono unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Studiati per il settore AUTOMOTIVE, sono dotati di eiettori singoli che consentono, a parità di portata dei generatori con eiettori multipli, una maggiore rapidità di presa e di un conseguente maggior consumo di aria compressa.
Di serie, hanno integrato un dispositivo pneumatico per il risparmio energetico.
Sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato, all’interno del quale sono installati gli eiettori, la valvola a corsoio servopilotata per l’alimentazione dell’aria compressa e ricavate le camere di vuoto e le varie connessioni.
Esternamente al monoblocco sono invece assemblati:
- Una microelettrovalvola ad impulsi, bistabile, per il comando della valvola d’alimentazione a corsoio.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Due silenziatori per eliminare la rumorosità dell’aria espulsa.
- Un distributore in alluminio con le connessioni del vuoto, con integrati:
° Un vacuostato pneumatico per la gestione dell’aria compressa d’alimentazione, in funzione del grado di vuoto stabilito (risparmio energetico).
° Una valvola di ritegno per il mantenimento del vuoto all’utilizzo, in mancanza di corrente elettrica o aria compressa.
° Un filtro d’aspirazione, facilmente ispezionabile attraverso un coperchio in policarbonato trasparente.
FUNZIONAMENTO
Fornendo un impulso elettrico all’elettrovalvola bistabile, si attiva la valvola di alimentazione dell’aria compressa e si crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato pneumatico, intervenendo sulla valvola servopilotata, interrompe l’alimentazione dell’aria compressa e la ripristina solamente quando il valore scende al di sotto del valore minimo impostato.
Oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti, questa modulazione consente un notevole risparmio di aria compressa ed avviene anche in assenza di corrente elettrica. Terminato il ciclo di lavoro,mediante un impulso elettrico si disattiva l’elettrovalvola d’alimentazione e, contemporaneamente, si attiva l’elettrovalvola di espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto AVG, sono predisposti per l’installazione di un vacuostato digitale sull’utilizzo. Anche questi generatori di vuoto, possono essere installati in qualsiasi posizione.
SETTORI D’IMPIEGO
I generatori di vuoto AVG sono adatti all’asservimento di sistemi di presa a ventose, per la movimentazione di lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno,ecc. ed in particolare, per il settore AUTOMOTIVE, dove sono sempre più richiesti apparecchi con ottime prestazioni, ma con dimensioni e pesi contenuti.

8.46 
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto monostadio e multifunzione serie MSVE

Generatori di vuoto monostadio e multifunzione serie MSVE

I generatori di vuoto di questa nuova serie, sono in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
L’originale sistema di alimentazione dell’aria compressa tramite otturatori coassiali, consente l’apporto di grandi quantità d’aria, sia agli eiettori che al sistema di espulsione, garantendo così una maggiore rapidità di presa e di distacco del carico “preso”. Dotati di eiettori monostadio, alimentati a bassa pressione (max 4 bar ), hanno velocità di svuotamento elevatissime, rapportate alla loro capacità d’aspirazione, a tutto vantaggio di cicli di lavoro sempre più rapidi e performanti. Due microelettrovalvole gestiscono l’alimentazione dell’aria compressa all’eiettore del vuoto e al controsoffio di scarico, regolabile, quest’ultimo, per intensità e durata, tramite un regolatore di flusso a vite. La valvola di ritegno, integrata sulla connessione d’aspirazione, garantisce il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica. Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, gestisce l’alimentazione dell’aria compressa e fornisce un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza. Un distributore d’alluminio anodizzato, con le connessioni per il vuoto, ha integrato un filtro d’aspirazione facilmente ispezionabile. Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo impostato, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina solamente quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti ( isteresi ), consente un notevole risparmio di aria compressa. Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria compressa al generatore, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto MSVE possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono richiesti apparecchi con ottime prestazioni, con dimensioni e pesi sempre più ridotti.
Codici prodotto: MSVE3 MSVE5

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto monostadio PVP 7, PVP 14 e PVP 18 SX / SXLP

Generatori di vuoto monostadio PVP 7, PVP 14 e PVP 18 SX / SXLP

I generatori di vuoto PVP ... SX/SXLP, funzionano sfruttando il principio Venturi precedentemente descritto.
Uno speciale silenziatore di nuova generazione, installato su di essi, li rende molto silenziosi e, grazie alla sua conformazione, impedisce loro di intasarsi, consentendo anche l’aspirazione di fluidi saturi di condense d’acqua o di oli, miscelati a polveri fini o impalpabili.
Di serie, sono dotati di un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto. Una connessione supplementare, ricavata sul corpo del generatore, consente di installare un vacuostato per la segnalazione del grado di vuoto raggiunto, oppure, una elettrovalvola pneumatica, per un ripristino più rapido della pressione atmosferica all’utilizzo. Sono interamente realizzati in alluminio anodizzato, con gli eiettori e la viteria in acciaio inox.
Questi generatori di vuoto possono essere impiegati per l’asservimento di una o più ventose o di apparecchiature dove la richiesta della portata sia contenuta entro i valori esposti e operare in ambienti particolarmente umidi o polverosi. Sono disponibili con portate d’aspirazione comprese tra 8,3 e 18 m3/h e pressioni d’alimentazione di 4÷6 bar, per gli articoli SX e di 1÷3 bar per gli articoli SXLP.
Codici prodotto: PVP7SX PVP14SX PVP18SX PVP7SXLP PVP14SXLP PVP18SXLP

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto multistadio e modulari, PVP 150 ÷ 750 MD / MDLP - Generalità

Generatori di vuoto multistadio e modulari, PVP 150 ÷ 750 MD / MDLP - Generalità

La particolare conformazione di questi generatori di vuoto ha consentito di ottenere grandi capacità d’aspirazione in dimensioni molto contenute.
Gli eiettori in acciaio inox di nuova concezione, sono assemblati su telai modulari; la sovrapposizione di uno o più telai, determina la portata dei generatori. Sono disponibili con portate comprese tra 85 e 900 m3/h ed un grado di vuoto massimo di -90KPa.
La pressione d’alimentazioneè di 4÷6 bar, per gli articoli MD e di 1÷3 bar, per gli MDLP.
Possibilità di regolazione del grado di vuoto e della portata in funzione della pressione dell’aria d’alimentazione. Sono interamente realizzati in alluminio anodizzato.
Le guarnizioni di tenuta e le valvole a disco sono di serie in EPDM, ma possono essre fornite in VITON®, su richiesta. Sempre su richiesta, sono dotabili di un kit per il risparmio energetico dell’aria compressa ES (Energy Saving System), composto da una valvola pneumatica ad otturatore coassiale per l’alimentazione dell’aria compressa, con vacuostato pneumatico integrato, un kit di valvole a lamella per il sistema di ritegno ed un tubo flessibile con raccordo rapido per monitorare e trasmettere il valore del grado di vuoto al vacuostato.
Perfettamente insonorizzati con silenziatori integrati su tutti i generatori, il loro funzionamento risulta estremamente silenzioso.

8.102  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto multistadio e multifunzione serie MVG – Generalità

Generatori di vuoto multistadio e multifunzione serie MVG – Generalità

Questi generatori sono vere e proprie unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Si distinguono per la loro compattezza e per la grande capacità d’aspirazione, rapportata alle loro ridotte dimensioni d’ingombro.
Sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato, sul quale sono assemblati:
- Un generatore di vuoto multistadio, modulare e silenziato.
- Una microelettrovalvola per l’alimentazione dell’aria compressa al generatore.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria d’espulsione.
- Una valvola di ritegno unidirezionale, posta sull’aspirazione, per il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica.
- Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, idoneo a gestire l’alimentazione dell’aria compressa e di fornire un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza.
- Un distributore d’alluminio anodizzato, con le connessioni per il vuoto e un filtro integrato facilmente ispezionabile.
Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti (isteresi), consente un notevole risparmio di aria compressa.
Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria al generatore e, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto multifunzione MVG possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono richiesti apparecchi con ottime prestazioni, ma con dimensioni e pesi ridottissimi.

8.61  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto multistadio PVP 25, PVP 35 e PVP 50 MDX / MDXLP

Generatori di vuoto multistadio PVP 25, PVP 35 e PVP 50 MDX / MDXLP

Questa linea di generatori di vuoto è disponibile con portate d’aspirazione comprese tra 20 e 103 m3/h. La pressione d’alimentazione è di 4÷6 bar, per gli articoli MDX e di 1÷3 bar, per gli MDXLP. Il massimo grado di vuoto è di -90 KPa.
Caratterizzati da eiettori di nuova concezione, vantano un eccezionale rapporto tra la quantità di aria consumata e quella aspirata, a tutto vantaggio dei consumi operativi. Sono interamente realizzati in alluminio anodizzato, con eiettori e viteria in acciaio inox. La guarnizione di tenuta è in EPDM, mentre le valvole a lamella sono realizzate in silicone di serie e in VITON®, su richiesta. Il silenziatore “free-flow” SSX, ad alto abbattimento sonoro, è installato di serie sullo scarico dell’aria.
Sono dotati di connessioni supplementari filettate per ulteriori punti d’utilizzo o per l’installazione di strumenti di misura o di controllo. Su richiesta, sono dotabili di un kit per il risparmio energetico dell’aria compressa ES (ENERGY SAVING SYSTEM), composto da un vacuostato pneumatico, una valvola pneumatica d’alimentazione a otturatore coassiale, una valvola di ritegno e la tuberia necessaria.
Codici prodotto: PVP25MDX PVP35MDX PVP50MDX PVP25MDXLP PVP35MDXLP PVP50MDXLP

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari serie GVMM – Generalità

Generatori di vuoto multistadio, multifunzione e modulari serie GVMM – Generalità

I generatori di vuoto multifunzione modulari sono vere e proprie unità di vuoto autonome, in grado di asservire completamente un sistema di presa a depressione.
Di spessore e peso ridottissimi, in rapporto alla loro capacità d’aspirazione, sono stati progettati per essere assemblati a uno o più moduli intermedi MI, mediante viti; l’originale sistema di connessioni interne per l’alimentazione dell’aria compressa consente di comunicare tra loro, senza l’impiego di collettori esterni.
Il sistema modulare così concepito consente di aumentare il numero delle unità di vuoto autonome, in funzione delle proprie esigenze.
Si possono, infatti, ordinare il generatore di vuoto multifunzione e i moduli intermedi, nel numero e con le portate desiderate, già assemblati tra loro, oppure, assemblare uno o più moduli intermedi al generatore GVMM già installato sull’automatismo, senza apportare modifiche sostanziali.
I generatori di vuoto GVMM sono costituiti da un monoblocco d’alluminio anodizzato con coperchio, all’interno del quale sono assemblati gli eiettori multipli silenziati e ricavate le camere di vuoto e le connessioni per l’alimentazione dell’aria compressa. Esternamente sono invece assemblati:
- Una microelettrovalvola per l’alimentazione dell’aria compressa al generatore.
- Una microelettrovalvola per il soffiaggio dell’aria compressa d’espulsione.
- Un regolatore di flusso a vite per il dosaggio dell’aria d’espulsione.
- Un vacuostato digitale con display e led di segnalazione delle commutazioni, idoneo a gestire l’alimentazione dell’aria compressa e fornire un segnale per l’avvio ciclo in sicurezza.
- Un distributore in alluminio anodizzato o in plexiglas trasparente, con le connessioni per il vuoto, con integrati un filtro d’aspirazione facilmente ispezionabile e una valvola di ritegno, per il mantenimento del vuoto all’utilizzo in mancanza di corrente elettrica o aria compressa.
Attivando la microelettrovalvola d’alimentazione dell’aria compressa, il generatore crea vuoto all’utilizzo; al raggiungimento del valore massimo prestabilito, il vacuostato, intervenendo sulla bobina elettrica della microelettrovalvola, interrompe l’alimentazione dell’aria e la ripristina quando il valore di vuoto scende al di sotto del valore minimo.
Questa modulazione, oltre a mantenere il grado di vuoto entro i valori di sicurezza prestabiliti (isteresi), consente un notevole risparmio di aria compressa.
Un secondo segnale del vacuostato, anch’esso regolabile e indipendente dal primo, può essere impiegato per consentire l’avvio del ciclo quando il grado di vuoto raggiunto è quello idoneo all’utilizzo.
Terminato il ciclo di lavoro, si disattiva la microelettrovalvola di alimentazione dell’aria al generatore e, contemporaneamente, si attiva la microelettrovalvola d’espulsione per il ripristino rapido della pressione atmosferica all’utilizzo.
I generatori di vuoto multifunzione modulari GVMM, possono essere installati in qualsiasi posizione e sono adatti per l’asservimento di sistemi di presa a ventose, per movimentare lamiere, vetri, marmi, ceramiche, plastica, cartoni, legno, ecc. e in particolare per il settore della robotica industriale, dove sono sempre più richiesti apparecchi con ottime prestazioni e più prese di vuoto autonome per l’asservimento di più utenze, ma con dimensioni e pesi molto contenuti.

8.69  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 20 ES ÷ GA FS 30 ES

Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 20 ES ÷ GA FS 30 ES

Questi gruppi aspiranti con filtro a sifone hanno in sè tutte le caratteristiche di quelli precedentemente descritti; variano solamente le dimensioni ed il tipo di generatore installato a bordo. Anche le funzioni sono le stesse.
Questi apparecchi sono costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Un generatore di vuoto multistadio, funzionante ad aria compressa, con integrato il sistema di risparmio energetico ES.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con il vacuostato integrato nel generatore, è automatico. Anche questi gruppi aspiranti con filtro a sifone, come i precedenti, sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere ed in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali. I gruppi aspiranti descritti sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Caratteristiche tecniche
Pressione d’esercizio: da 0,5 a 1000 mbar assoluti
Temperatura del fluido: da -5 a +50 °C
Grado di filtrazione: 60 μ
Codici prodotto: GAFS20ES GAFS25ES GAFS30ES

11.06  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 5 e GA FS 10

Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 5 e GA FS 10

I gruppi aspiranti con filtro a sifone consentono di aspirare fluidi saturi di condense o miscelati ad acqua e liquidi.
Raggruppano in se tutte le migliori caratteristiche tecniche dei filtri a sifone e dei generatori di vuoto: i filtri a sifone infatti, hanno la proprietà di trattenere i liquidi e le impurità solide, mentre il generatore di vuoto può aspirare fluidi saturi di vapore o condense di liquidi, senza alterare le proprie prestazioni.
Questi apparecchi sono costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Un generatore di vuoto multistadio, funzionante ad aria compressa.
- Un vacuostato pneumatico per la regolazione del grado di vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Una valvola pneumatica per l’alimentazione del generatore di vuoto, gestita dal vacuostato.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con il vacuostato, è automatico. I gruppi aspiranti con filtro a sifone sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere ed in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali. I gruppi aspiranti descritti, sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Caratteristiche tecniche
Pressione d’esercizio: da 0,5 a 1000 mbar assoluti
Temperatura del fluido: da -5 a +50 °C
Grado di filtrazione: 60 μ
Codici prodotto: GAFS5 GAFS10

11.05  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Minidepressori – Generalità

Minidepressori – Generalità

I minidepressori sono delle piccole unità autonome atte alla produzione di vuoto, caratterizzati dalle loro ridotte dimensioni.
Sono costituiti da:
- Un piccolo serbatoio in lamiera d’acciaio saldata, a perfetta tenuta di vuoto.
- Una pompa per vuoto a palette rotative di piccola portata, a secco o lubrificata.
- Un vacuostato mini per la regolazione del massimo grado di vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un rubinetto per lo scarico della condensa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato mini, è completamente automatico.
I minidepressori possono essere forniti anche con motori elettrici monofase o in C.C. e sono adatti ad attrezzare piccole unità di lavoro, fisse o mobili, che necessitano di vuoto, quali:
- Carrelli con ventose per il fissaggio e il trasporto di vetri e cristalli.
- Sistemi di staffaggio a depressione per la manutenzione degli sci, per la lavorazione del marmo, per la lucidatura di oggetti in rame, peltro o argento, ecc.
- Paranchi a ventose per il sollevamento di televisori ed elettrodomestici, per l’installazione di vetri nei serramenti, per la posa di piastrelle in ceramica, per l’alimentazione di lamiere alle presse, ecc.

7.62  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Minidepressori pneumatici DOP 06 e DOP 10

Minidepressori pneumatici DOP 06 e DOP 10

I minidepressori pneumatici sono delle piccole unità autonome per la produzione di vuoto, alimentati esclusivamente ad aria compressa, caratterizzati dalle loro ridotte dimensioni.
Sono costituiti da:
- Un piccolo serbatoio in lamiera d’acciaio saldata.
- Un generatore di vuoto funzionante ad aria compressa.
- Un vacuostato pneumatico per la regolazione del grado di vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto.
- Una valvola manuale per l’intercettazione del vuoto.
- Un filtro d’aspirazione con cartuccia in carta serie FC.
- Un regolatore di pressione con filtro.
- Una valvola ad azionamento pneumatico per l’alimentazione del generatore di vuoto.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
- Un rubinetto per lo spurgo della condensa dal serbatoio.
Il mantenimento del grado di vuoto nel serbatoio, preimpostato con il vacuostato, è completamente automatico.
I minidepressori pneumatici sono adatti ad attrezzare piccole unità di lavoro, fisse o mobili, che necessitano di vuoto, quali:
- Carrelli con ventose per il fissaggio e trasporto di vetri e cristalli.
- Sistemi di staffaggio a depressione per la manutenzione degli sci, per la foratura o pantografatura dei marmi, per la lucidatura di oggetti in peltro, rame, o argento, ecc.
- Paranchi a ventose per il sollevamento di televisori ed elettrodomestici in genere, per l’installazione di vetri nei serramenti, per l’alimentazione di lamiere alle presse, ecc.
I minidepressori pneumatici non necessitano di corrente elettrica, ma solamente di aria compressa a 4 ÷ 6 bar di pressione; per questa loro caratteristica ne è consigliato l’impiego in ambienti di lavoro con pericolo d’incendio o di deflagrazione.
Codici prodotto: DOP06PVP12MX DOP06PVP25MX DOP10PVP12MX DOP10PVP25MX

8.126  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Minidepressori pneumatici DOP 20

Minidepressori pneumatici DOP 20

Questo minidepressore si differenzia dai precedenti, oltre che per il volume del serbatoio, per il generatore di vuoto installato.
Il generatore di vuoto della serie PVP… MDX ES, infatti, è dotato del dispositivo di risparmio energetico, che consente di mantenere automaticamente il grado di vuoto preimpostato all’interno del serbatoio.
Gli altri accessori installati, a esclusione del vacuostato e della valvola ad azionamento pneumatico per l’alimentazione del generatore di vuoto, sono gli stessi installati sui DOP 06 e DOP 10.
La loro destinazione d’uso è la stessa dei minidepressori precedentemente descritti.
Codici prodotto: DOP20PVP25MDX DOP20PVP35MDX

8.127  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostati digitali

Vacuostati digitali

Cambia la conformazione di questi vacuostati digitali rispetto quelli precedentemente descritti, da cilindrico a parallelepipedo, ma il contenitore in cui sono racchiusi, è sempre in ABS e anch’essi risultano particolarmente compatti ed estremamente leggeri per consentirne l’installazione a bordo dell’automatismo e in prossimità dell’utilizzo.
Questi apparecchi, accuratamente tarati, sono in grado di fornire valori di misurazione molto precisi. I valori rilevati vengono visualizzati sul display, rendendo superfluo l’impiego di un vuotometro.
Due LED, uno rosso e uno verde, integrati sul pannellino comandi, indicano esattamente lo stato di commutazione dei segnali digitali e analogici, in uscita. Le uscite di commutazione sono completamente indipendenti. I punti di commutazione compresi entro i valori delle scale, come pure l’isteresi da 0 al 100% del valore impostato, sono facilmente programmabili tramite i pulsantini posti sul pannellino comandi.
Sono inoltre programmabili altre funzioni aggiuntive quali la comparazione tra due valori, contatti NO e NC, scelta dell’unità di misura, blocco dei valori e delle funzioni programmate, ecc.
Il collegamento al vuoto può essere eseguito tramite una connessione con duplice filettatura da G 1/8” maschio o M5 femmina.
L’allacciamento elettrico per l’art. 12 30 10 è ad innesto con presa filettata M8-4 pin; a richiesta è fornibile il cavo di collegamento in PUR, con apposito connettore assiale o radiale.
L’art. 12 30 10 A, invece, ha già il cavo di collegamento in PUR integrato, lungo 2 metri. Il campo di regolazione del vacuostato 12 30 10 è da 0 a -1 bar, con due uscite digitali PNP impostabili tramite Teach-in.; il campo di regolazione dell’art. 12 30 10 A, pur essendo anch’esso compreso tra 0 e -1 bar, è invece possibile interfacciarlo con logiche esterne, tramite un’uscita analogica da 1 a 5 volt e due uscite digitali PNP.
Questa serie di vacuostati digitali sono adatti per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi. Sono consigliati in tutti quei casi in cui sia richiesto un segnale al raggiungimento dei valori massimi e minimi, impostati per ragioni di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc. Inoltre, con la funzione isteresi, è possibile gestire l’alimentazione dell’aria compressa ai generatori di vuoto, consentendo un notevole risparmio energetico.
Codici prodotto: 123010A 123010

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostato analogico

Vacuostato analogico

Racchiuso in un robusto contenitore di ABS, il vacuostato è compatto ed estremamente leggero; queste caratteristiche ne consentono l’installazione a bordo dell’automatismo e in prossimità dell’utilizzo. Il vacuostato analogico, accuratamente tarato, è in grado di fornire segnali a valori di misurazione molto precisi.
Il campo di regolazione è da 0 a -1 bar ed è possibile interfacciarlo con logiche esterne, tramite un’uscita analogica da 1 a 5 Volt ed un’uscita digitale PNP, impostabile tramite Teach-In.
Il punto di commutazione, come pure l’isteresi da 0 al 100% del valore impostato, sono facilmente programmabili tramite pulsantini posti sul pannellino comandi; due LED bicolori, integrati sullo stesso pannellino, segnalano lo stato di commutazione ed il codice dell’eventuale errore.
L’apparecchio può essere ruotato liberamente, senza svitarlo dalla connessione del vuoto, per orientare il display nella posizione desiderata.
Il collegamento al vuoto può essere eseguito tramite una connessione con duplice filettatura: G 1/8” maschio o M5 femmina. L’allacciamento elettrico è ad innesto con presa filettata M8-4 pin; a richiesta è fornibile il cavo di collegamento in PUR, con apposito connettore assiale o radiale.
Il vacuostato è adatto per la misurazione ed il controllo di aria asciutta e gas non corrosivi.
È consigliato in tutti quei casi dove sia richiesto uno strumento di misurazione e di commutazione da installare in dispositivi di sicurezza e di risparmio energetico, in sistemi per l’ottimizzazione dei tempi ciclo di lavoro ed in circuiti di regolazione del grado di vuoto.
Codice prodotto: 120710

Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo
Vacuostato mini elettromeccanico

Vacuostato mini elettromeccanico

Vacuostato dalle ridottissime dimensioni, ha la funzione di dare un segnale elettrico al raggiungimento di un determinato grado di vuoto regolabile.
Il differenziale di pressione esistente tra il valore massimo impostato e quello di ripristino del segnale a riposo è di 50 ÷ 60 mbar e non è regolabile.
È consigliato in tutti quei casi in cui è necessario un segnale elettrico al raggiungimento di un certo grado di vuoto, per motivi di sicurezza, per l’avvio di un ciclo di lavoro, per il controllo di presa delle ventose, ecc.
Codice prodotto: 120210

3.07  
File CAD su TraceParts
Zoom immagine
Inizio pagina Prossimo