consulentefidato.it
Home page Vuototecnica
Vuototecnica è tecnologia del vuoto




Vuototecnica Newsletter
Follow us on Twitter
let's meet on facebook
Keep in touch on Linkedin
Vacuumdaily.com
Vacuumdaily.net
YouTube Vuototecnica Channel

Esecuzioni speciali

Degasificatori

Degasificatori

materiali compositi e nelle mescole siliconiche o similari, durante la loro preparazione. La presenza di bollicine nei manufatti prodotti con questi materiali, comporta una drastica riduzione delle loro caratteristiche tecniche e ne inficia l’aspetto estetico.
I degasificatori sono costituiti da:
- Una o due autoclavi in lamiera d’acciaio saldata, a perfetta tenuta di vuoto, con coperchi in metacrilato trasparente, asportabili manualmente.
- Una pompa a palette rotative con lubrificazione a bagno d’olio, per alto vuoto.
- Uno o due vuotometri, per la lettura diretta del grado di vuoto nell’autoclave.
- Una o due valvole manuali a tre vie, per l’intercettazione del vuoto.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta.
- Un telaio in profilati d’acciaio, per l’assemblaggio di tutti i componenti sopra descritti.
All’interno dell’autoclave, i degasificatori possono raggiungere un grado di vuoto finale pari al 99,5 %. Con piccole varianti e con l’ausilio di resine isolanti o impermeabilizzanti, possono essere impiegati per l’impregnazione sottovuoto di avvolgimenti per motori elettrici, di trasformatori, di bobine elettriche, ecc.
A richiesta, possono essere forniti con pompe e versioni diverse da quelle Illustrate.
Codici prodotto: DR10001 DR10002 D2R15001 D2R15002

11.01 
top next
Sistema mobile per infusione sottovuoto di resine

Sistema mobile per infusione sottovuoto di resine

Questo sistema è stato studiato per consentire lo stampaggio per infusione sottovuoto delle resine e la formatura con il vuoto delle fibre composite.
Il sistema è composto da:
- Un’autoclave in lamiera d’acciaio saldata, a perfetta tenuta di vuoto, con coperchio in metacrilato trasparente, asportabile manualmente.
- Una pompa a palette rotative con lubrificazione a bagno d’olio, per alto vuoto.
- Un riduttore, per la regolazione del grado di vuoto desiderato.
- Un vuotometro, per la lettura diretta del grado di vuoto nell’autoclave.
- Una valvola manuale a tre vie, per l’intercettazione del vuoto della pompa e il ripristino della pressione atmosferica all’interno dell’autoclave.
- Una valvola a due vie, per l’intercettazione del vuoto all’utilizzo.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta.
- Un telaio in profilati d’acciaio, per l’assemblaggio di tutti i componenti sopra descritti, montato su ruote, per consentirne la mobilità.
- Un manubrio, per condurlo e posizionarlo.
Lo stampaggio per infusione sottovuoto delle resine, si effettua mediante il collegamento della connessione regolata dalla valvola manuale a due vie all’apposito stampo.
La resina, contenuta in un proprio contenitore, viene aspirata mediante il vuoto all’interno dello stampo, fino al suo totale riempimento; la resina in eccesso verrà raccolta nell’autoclave.
La stessa connessione può essere collegata al sacco di pressatura sottovuoto, per la formatura delle fibre composite.
Le pompe per vuoto installate, consentono di raggiungere all’interno dell’autoclave un grado di vuoto massimo del 99,5%; pertanto, questo apparecchio potrà essere impiegato anche come degasificatore.
Il riduttore di vuoto installato a bordo consente di regolare il grado di vuoto entro i valori: minimo del 20% e massimo del 99,5%.
A richiesta, possono essere forniti con pompe e versioni diverse da quelle illustrate.
Codici prodotto: DR100M01 DR100M02

11.02 
top next
Apparecchi elettrici per test sottovuoto

Apparecchi elettrici per test sottovuoto

Questi apparecchi sono stati realizzati per testare le saldature e, quindi, la tenuta delle confezioni in cellophane o in PVC, delle merendine o di altri prodotti alimentari.
La confezione, infatti, posta all’interno della campana, per effetto del differenziale di pressione che si viene a formare tra l’aria a pressione atmosferica contenuta nel proprio interno ed il vuoto creato nella campana, tende a gonfiarsi: maggiore è il grado di vuoto raggiunto in campana, maggiore è la spinta che l’aria contenuta nella confezione esercita sulle pareti e, di conseguenza, sulle saldature.
Gli apparecchi per test sottovuoto sono costituiti da:
- Una campana mobile in plexiglas trasparente.
- Un piano d’appoggio con guarnizione.
- Una pompa per vuoto a palette rotative, a secco.
- Due valvole manuali a due vie, per l’intercettazione del vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto.
- Un vacuostato mini per la regolazione del grado di vuoto.
- Un’apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta protetta.
- Un telaio in lamiera d’acciaio piegata, con piedini antivibranti, per l’assemblaggio di tutti i componenti sopra descritti.
Il grado di vuoto raggiungibile in campana è in funzione della pompa installata.
I valori di collaudo sono regolabili e ripetibili automaticamente.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse
Codici prodotto: ATS05 ATS20

11.03 
top next
Apparecchi pneumatici per test sottovuoto

Apparecchi pneumatici per test sottovuoto

Anche questi apparecchi hanno la funzione di testare la tenuta delle saldature nelle confezioni flow-pack, in cellophane o in PVC, delle merendine o di altri prodotti alimentari.
Sono costituiti da:
- Un recipiente cilindrico in plexiglas trasparente, nel quale versare l’acqua e creare il vuoto.
- Un coperchio mobile in plexiglas trasparente avente, nella parte inferiore, un disco forato fissato mediante un perno distanziale, con la funzione di tenere immersa nell’acqua del recipiente la confezione flow-pack e nella parte superiore, gli strumenti per creare, gestire e controllare il vuoto.
- Un generatore di vuoto multistadio, ad eiettori multipli.
- Una valvola di ritegno posta sull’aspirazione del generatore, per impedire il rientro dell’aria nel recipiente a generatore fermo.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa. - Un riduttore per l’aria compressa d’alimentazione, completo di manometro.
- Una valvola manuale a due vie per il ripristino della pressione atmosferica all’interno del contenitore.
La confezione, immersa nell’acqua del recipiente, per effetto del differenziale di pressione che si viene a formare tra l’aria a pressione atmosferica contenuta nel proprio interno e il vuoto creato nel recipiente, tende a gonfiarsi: maggiore è il grado di vuoto raggiunto nel recipiente, maggiore è la spinta che l’aria contenuta nella confezione esercita sulle pareti e, di conseguenza, sulle saldature.
La fuoriuscita di aria dalla confezione, dovuta alla saldatura difettosa, è evidenziata da bollicine che, oltre a segnalare la perdita, indica esattamente anche il punto della saldatura che perde. Il grado di vuoto raggiungibile nel recipiente è in funzione del generatore di vuoto installato.
I valori di collaudo sono regolabili e ripetibili automaticamente.
Codice prodotto: ATP02

11.04 
top next
Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 5 e GA FS 10

Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 5 e GA FS 10

I gruppi aspiranti con filtro a sifone consentono di aspirare fluidi saturi di condense o miscelati ad acqua e liquidi.
Raggruppano in se tutte le migliori caratteristiche tecniche dei filtri a sifone e dei generatori di vuoto: i filtri a sifone infatti, hanno la proprietà di trattenere i liquidi e le impurità solide, mentre il generatore di vuoto può aspirare fluidi saturi di vapore o condense di liquidi, senza alterare le proprie prestazioni.
Questi apparecchi sono costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Un generatore di vuoto multistadio, funzionante ad aria compressa.
- Un vacuostato pneumatico per la regolazione del grado di vuoto.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Una valvola pneumatica per l’alimentazione del generatore di vuoto, gestita dal vacuostato.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con il vacuostato, è automatico. I gruppi aspiranti con filtro a sifone sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere ed in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali.
I gruppi aspiranti descritti, sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Codici prodotto: GAFS5 GAFS10

11.05 
top next
Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 20 ES ÷ GA FS 30 ES

Gruppi aspiranti con filtro a sifone GA FS 20 ES ÷ GA FS 30 ES

Questi gruppi aspiranti con filtro a sifone hanno in sè tutte le caratteristiche di quelli precedentemente descritti; variano solamente le dimensioni ed il tipo di generatore installato a bordo. Anche le funzioni sono le stesse.
Questi apparecchi sono costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Un generatore di vuoto multistadio, funzionante ad aria compressa, con integrato il sistema di risparmio energetico ES.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Una valvola a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con il vacuostato integrato nel generatore, è automatico. Anche questi gruppi aspiranti con filtro a sifone, come i precedenti, sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere ed in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali.
I gruppi aspiranti descritti sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Codici prodotto: GAFS20ES GAFS25ES GAFS30ES

11.06 
top next
Gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone

Gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone

La loro funzione è la stessa dei gruppi aspiranti precedentemente descritti: si differenziano nell’automazione e nella loro composizione.
Questi apparecchi sono infatti costituiti da:
- Un filtro a sifone di serie, già descritto nel capitolo 5.
- Due generatori di vuoto multistadio, funzionanti ad aria compressa, con integrato il sistema di risparmio energetico ES.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel contenitore.
- Due valvole a manicotto per l’intercettazione dell’aria compressa.
Il gruppo aspirante così concepito è tale da prevedere normalmente il funzionamento di un solo generatore di vuoto, con successivo automatico inserimento del secondo, per consumi maggiori e quando, per qualsiasi ragione, il grado di vuoto dell’impianto scende sotto il valore minimo prefissato.
Questa conformazione consente inoltre di garantire la continuità lavorativa anche in presenza di un guasto ad uno dei due generatori di vuoto.
Il mantenimento del grado di vuoto nel contenitore in plexiglas, preimpostato con i vacuostati integrati nei generatori, è automatico. I gruppi aspiranti di sicurezza con filtro a sifone sono adatti all’asservimento di sistemi di staffaggio a ventose per la presa di vetri, marmi, graniti, leghe leggere e in tutti quei casi in cui vi sia abbondante presenza di liquidi refrigeranti e una effettiva necessità di garantire il vuoto per tutto il tempo del ciclo produttivo.
Sono altresì consigliati per l’aspirazione di sostanze cremose o melmose, di difficile movimentazione con pompe tradizionali.
I gruppi aspiranti descritti sono alimentati esclusivamente da aria compressa con 4 ÷ 6 bar di pressione.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Codici prodotto: GASFS20ES GASFS25ES GASFS30ES

11.07 
top next
Depressori per aspirazione liquidi

Depressori per aspirazione liquidi

La funzione di questi depressori è quella di aspirare liquidi e di accumularli all’interno del proprio serbatoio.
Il dislivello massimo superabile per l’acqua è di circa 9 metri.
Sono costituiti da:
- Un capiente serbatoio in lamiera d’acciaio saldata.
- Un generatore di vuoto multistadio funzionante ad aria compressa.
- Un vacuostato per la regolazione del grado di vuoto entro il quale operare.
- Un vuotometro per la lettura diretta del grado di vuoto nel serbatoio.
- Una spia visiva di livello liquido.
- Due interruttori magnetici di livello liquido, minimo e massimo.
- Un’elettrovalvola a tre vie per il ripristino della pressione atmosferica nel serbatoio, con conseguente scarico automatico del liquido accumulato.
- Due riduttori di vuoto per la regolazione del grado di vuoto all’utilizzo.
- Tre valvole manuali per l’intercettazione del vuoto.
- Una apparecchiatura elettrica di comando, racchiusa in apposita cassetta metallica protetta, per la scelta del funzionamento manuale o automatico.
I depressori per aspirazione liquidi sono normalmente impiegati per l’aspirazione dell’acqua contenuta nei filtri delle lavatrici o delle lavastoviglie, che non è possibile scaricare automaticamente dopo il collaudo delle stesse.
Sono inoltre consigliati in tutti quei casi in cui è necessario travasare liquidi, liquidi molto densi, sostanze cremose o melmose.
A richiesta, possono anche essere forniti in versioni diverse.
Codici prodotto: DVL150 DVL300 DVL500 DVL1000

11.08 
top next